La prima cosa da dire è che i blender sono molto più potenti e resistenti dei normali frullatori casalinghi e per ottenere un risultato ottimale, del prodotto finale, necessitiamo di attrezzature professionali.
Con un frullatore base è impossibile ottenere un valido drink frozen e rischiamo di rompere le lame già dopo poche volte che lo si utilizza. Un buon blender parte dai 350 euro fino ad arrivare ai 2000 euro circa.

Questo dipende da diversi fattori:
potenza del motore (con un minimo di ½ ai 3 CV), giunto di trasmissione in gomma/acciaio o solo acciaio, timer di spegnimento automatico, la presenza di spie che ci avvertono se la campana del blender è posizionata male oppure se il motore è in fase di surriscaldamento e molto altro ancora.

  • 1. Pannello di controllo 

  • 2. Lame Blender 

 

  • 3. Protezione Blender

Qui sotto è riportato un decalogo che racchiude le regole fondamentali per un corretto utilizzo del blender e che sicuramente vi aiuterà a mantenerlo più a lungo in vita.

  • Conoscere la potenza del proprio apparecchio. Con un blender che ha una potenza di ½ CV possiamo utilizzare solo del ghiaccio precedentemente frantumato. Invece se abbiamo a disposizione una potenza maggiore come 2 CV possiamo utilizzare anche del ghiaccio integro a cubi per la preparazione dei nostri drinks.
  • Assicuratevi di posizionare la campana del blender, nel modo corretto, prima di azionarlo.
  • Utilizzare la campana solo per frullare e non per altre funzioni come la conservazione degli alimenti.
  • Ad ogni utilizzo sciacquare con abbondante acqua.
  • Non lasciate in funzione il vostro frullatore professionale per più di 15 secondi con il contenitore vuoto.
  • Se usate un blender per preparazioni calde, ricordatevi sempre che la quantità massima di liquido che potete mettere all'interno sarà ridotta a 250 ml e che la temperatura non deve superare i 45°c.
  • Sempre nelle preparazioni a caldo, rimuovere il piccolo tappo posto sopra a quello principale, subito dopo l'accensione. Questo favorirà la fuoriuscita dell'aria calda, aiutandovi a tenere la temperatura del vostro macchinario sotto controllo.
  • Se il vostro blender è dotato di una spia che segnala il surriscaldamento del motore e questa si accende, spegnetelo immediatamente per un tempo che varia dai 5 ai 30 minuti.
  • Per quanto riguarda la pulizia, dovete riempire la campana con una soluzione a base di cloro diluita con acqua, lasciar agire per qualche minuto e risciacquare con abbondante acqua. Nel frattempo con un panno e un sanificante pulite il blocco motore, assicurandovi che la griglia di aerazione sia sempre libera da polvere o altro. Questo impedirebbe al motore di raffreddarsi con il rischio di una rottura dello stesso.